Domenica 27 febbraio - Visita guidata al Cimitero Acattolico e al Museo di Porta S.Paolo

Domenica 27 febbraio visiteremo il Cimitero Acattolico, vedremo la Piramide Cestia e alla fine entreremo nel Museo della Via Ostiense - Porta S.Paolo.

Come indica il nome ufficiale, il Cimitero acattolico di Roma è il posto per l'ultimo riposo non solo dei protestanti, ma dei non-cattolici in generale; è riservato però a quelli stranieri, senza distinzione di nazionalità. Trovano, tra gli altri, qui riposo eterno il poeta inglese John Keats, il poeta Percy Bysshe Shelley e anche il grande intellettuale e filosofo comunista Antonio Gramsci. A dominare il paesaggio la splendida cornice delle Mure Aureliane e della Piramide Cestia.

 

L’appuntamento è per le ore 10.45 davanti all'entrata del Cimitero Acattolico (Via Caio Cestio 6).

Quota: 10 euro per i soci;

15 euro per i nuovi (che riceveranno la nostra tessera associativa con validità annuale).

Durata: 1 ora e 30 minuti

Per partecipare:

romawelcrome@gmail.com

sms/whatsApp 340.4167620


26 febbraio - Visita guidata ai Musei Vaticani e alla Cappella Sistina

I Musei Vaticani contengono un’enorme collezione di antichità e opere d’arte, raccolte nel corso dei secoli dai Papi.

Inizieremo la visita dal Cortile della Pigna poi vedremo il Museo Pio-Clementino, splendida collezione di statue greche e romane. Il tour continuerà con la visita della Galleria dei Candelabri, della Galleria degli Arazzi e della Galleria delle Carte Geografiche. Infine ammireremo gli ambienti affrescati da due dei massimi geni del Rinascimento, le Stanze di Raffaello e la Cappella Sistina di Michelangelo.

 

L’appuntamento è alle ore 13.30 a via Tunisi, angolo viale Vaticano, all’inizio della scalinata (si entra alle 14, si raccomanda la puntualità).

Il costo della visita per i soci è di 35 euro e comprende:

- Biglietto di ingresso ai Musei Vaticani 21 euro (17 euro + 4 di prevendita).

- Per i nuovi soci:

38 euro (comprende anche il costo della tessera WelcRome 2022).

La durata approssimativa della visita è di 3 ore.

La prenotazione è OBBLIGATORIA per cui scriveteci il vostro NOME, COGNOME, NUMERO DI PARTECIPANTI ED UN VOSTRO CONTATTO TELEFONICO via

WhatsApp al 340.4167620 o via email a

romawelcrome@gmail.com


Sabato 26 febbraio -Una passeggiata su Via dei Coronari e le meraviglie di Santa Maria della Pace

Faremo una suggestiva passeggiata su Via dei Coronari, senza dubbio la più rappresentativa tra le strade del Rinascimento a Roma ed arriveremo nella splendida Santa Maria della Pace. Lo scorso anno la rivista d’architettura ‘Architectural Digest’ ha inserito via dei Coronari nella classifica delle dieci strade più belle del mondo e non possiamo che confermarlo!

La strada offre suggestioni uniche in un intreccio indissolubile tra sacro e profano. Riprendendo l’antico tracciato romano della via Recta, dopo il definitivo insediamento dei papi in Vaticano divenne il principale collegamento tra San Pietro e il cuore della città. I pellegrini vi trovavano osterie, locande e negozi dove acquistare rosari (da qui il nome), crocefissi e false reliquie. Lungo la strada incontreremo prestigiosi palazzi nobiliari, dimore di celebri cortigiane e vi racconteremo tante curiosità anche dei vicoletti o di palazzi nei pressi della via che vale la pena di conoscere, come per esempio Palazzo Milesi, famoso per le sue pitture a monocromo sulla facciata

Venite a scoprire con noi questo percorso tra sacro e profano alla scoperta di incantevoli angoli nascosti e tante curiosità!

Concluderemo il tour visitando Santa Maria della Pace, capolavoro barocco al cui interno spiccano capolavori di Raffaello, Carlo Maderno e il chiostro del Bramante...

 

Appuntamento: all'inizio di ponte Sant'angelo lato Lungotevere alle ore 16

Quota: 10 euro per i nostri soci;

15 euro per i nuovi (tessera 2022 compresa).

Durata: 1h e 30'

Prenotazione obbligatoria con il vostro nome, cognome, numero di partecipanti ed un contatto telefonico alla nostra email:

romawelcrome@gmail.com oppure con sms/whatsApp al 329.7348424


Sabato 26 febbraio -Mitreo del Circo Massimo – Apertura speciale

Vi invitiamo a scoprire un tesoro nascosto non lontano dal Circo Massimo, un mitreo tra i più belli della Roma antica.

Il Mitreo fu ritrovato casualmente nel 1931 durante dei lavori di consolidamento dell’edificio Pantanella, oggi laboratorio per la creazione delle scenografie del teatro dell’opera. I lavori misero in luce una serie di ambienti di epoca imperiale, che nel III secolo d.C. furono, riadattati per ospitare il culto di questa divinità del politeismo indo-iranico, che ebbe a Roma la sua massima diffusione soprattutto tra il II e IV secolo d.C.

All’interno di questo spazio sotterraneo ci sono diversi ambienti, tra cui un santuario vero e proprio, lo spelaeum, la grotta nella quale avveniva l’incontro con il dio attraverso vari gradi della purificazione. La rappresentazione del mito veniva generalmente scolpita in un grande rilievo che in questo Mitreo è stato rinvenuto fuori posto e collocato nell'ambiente centrale del santuario. Il culto misterico è meravigliosamente rappresentato in un sarcofago in marmo che riporta una decorazione con il sacrificio del toro ed i quattro animali, ovvero il serpente, lo scorpione, il cane, il corvo ed altri elementi simbolici che rappresentano il ciclo vitale dell’esistenza…

 

Si prenota entro e non oltre il 24 Febbraio.

Appuntamento: Piazza Bocca della Verità 16/a alle ore 8.45

Quota: 12 euro per i nostri soci + 4 euro per il biglietto di entrata (gratuito per i possessori di Mic card)

15 euro per i nuovi (che riceveranno la nostra tessera associativa)

Durata della visita: 1 h e 30' circa

Per partecipare:

whatsApp al n. 3471329196

o una email a: romawelcrome@gmail.com


Domenica 20 febbraio - La Galleria Doria Pamphilj: un museo privato unico al mondo

Siamo lieti di invitarvi ad un appuntamento imperdibile: visiteremo insieme Palazzo Doria Pamphilj su via del Corso e la sua magnifica Galleria. Si tratta di un museo privato di straordinaria bellezza che rapisce letteralmente il visitatore grazie alla sontuosità dei suoi arredi, dipinti, sculture ed affreschi. Nelle sue magnifiche sale e nelle diverse ali della galleria si possono ammirare capolavori assoluti sia di pittura (tra gli altri di Caravaggio,Tiziano, Raffaello e molti maestri fiamminghi) che di scultura (sia antica che moderna) tra le quali opere di Bernini ed Algardi. Il palazzo è tuttora abitato dagli eredi Doria Pamphilj e la sensazione più forte, visitandolo, è quella di una passeggiata in un luogo dove il tempo si è fermato, precisamente nella bellezza di un palazzo principesco romano tra il Sei ed il Settecento.

 

L'appuntamento è all'ingresso di Piazza del Collegio Romano 2 alle ore 16.20, si inizia alle 16.30.

La quota di partecipazione è di:

15 euro per il biglietto di ingresso e la prenotazione del gruppo

+

12 euro per la visita guidata ai nostri soci;

15 euro per chi si tessera con noi sul luogo dell'evento (comprende la visita guidata e la tessera WelcRome 2022).

Per partecipare:

romawelcrome@gmail.com

sms/whatsApp 329.7348424


Venerdì 18 febbraio - Porta Asinaria: visita ad apertura straordinaria

Vedremo finalmente da vicino questa magnifica porta delle Mura aureliane, una tra le più belle ed imponenti di Roma!

Porta Asinaria è una porta delle Mura aureliane, posta a pochi metri di distanza da Porta San Giovanni. Il nome Asinaria si deve all'antica via Asinaria, che esisteva già molto prima della stessa cinta muraria, ed era un percorso di secondaria importanza, legato soprattutto al traffico locale: per questo, venne realizzata una porta ad un solo fornice nello spazio interposto tra due torri quadrangolari. La Porta, tra l'altro molto ben conservata, risale al periodo della costruzione delle mura, edificate tra il 270 e il 273 dall'imperatore Aureliano.

L’importanza della Porta crebbe soprattutto a partire dal IV secolo, probabilmente per la vicinanza della sede episcopale del Laterano. Nella ricostruzione onoriana (inizi V secolo), venne monumentalizzata con la costruzione di due torri semicircolari che si affiancarono alle preesistenti torri quadrate, da allora riutilizzate come vani scala.

Venne abbandonata e chiusa nel 1574, sostituita dalla vicina Porta San Giovanni, che venne inaugurata l’anno seguente in occasione del Giubileo. Prima del completo abbandono, il fornice della porta venne completamente spogliato del rivestimento in travertino e delle soglie.

Avremo modo di vedere l’interno di una delle antiche porte della città e di ripercorrere un tratto dell’antico camminamento di ronda delle mura difensive.

 

Appuntamento: alle 9.45 davanti alla COIN di San Giovanni

Quota: 10 euro per i nostri soci;

15 per i nuovi (che riceveranno la nostra tessera associativa).

Biglietto di entrata 4 euro

Gratuita per i possessori di Mic card

Durata della visita: 1 h circa

Per partecipare scrivete alla nostra email romawelcrome@gmail.com il vostro nome, cognome, numero di partecipanti ed un contatto telefonico via whatsapp al 347.1329196


Domenica 13 febbraio - Santa Maria in Ara Coeli: storia, tradizone, arte e leggenda

La meravigliosa chiesa di Santa Maria in Ara Coeli si trova nella posizione più alta del Colle Capitolino e con la sua semplice facciata in mattoni domina la lunga e scenografica scalinata di 124 gradini realizzata nella prima metà del 1300.

Il nome della chiesa deriva da una leggenda, secondo la quale una sibilla avrebbe predetto ad Augusto la venuta del figlio di Dio dicendo: "Haec est ara filii Dei”, ovvero “Questa è l'ara del figlio di Dio”: da qui il nome di Ara Coeli.

Eretta sulle rovine del tempio di Giunone Moneta nel VII sec., fu poi ricostruita a metà del XII secolo, in stile romanico sull'area dell'attuale transetto, perché la facciata della chiesa era in origine rivolta verso piazza del Campidoglio e non nella posizione attale che guarda verso la città.

L’interno della chiesa custodisce inestimabili tesori artistici, tra cui la magnifica cappella Bufalini, affrescata dal Pinturicchio; affreschi del Cavallini, Benozzo Gozzoli e monumenti funerari realizzati da Donatello e da Arnolfo di Cambio.

Inoltre, la chiesa, è il simbolo di una tradizione cara ai romani, legata alla venerazione della piccola statua di Gesù bambino che fu realizzata da un frate francescano nel XV secolo, che la intagliò nel legno di un ulivo proveniente dal giardino dei Getsemani. Quest’opera fu subito ritenuta miracolosa tanto da essere stata interamente ricoperta da ex voto e amatissima dai fedeli. Purtroppo nel 1994 la statuetta fu rubata e quella attuale è una copia dell’originale. Ancora oggi, nella notte di Natale, durante la funzione liturgica, la piccola statua viene portata in processione e posta nella mangiatoia del presepe, allestito in una cappella della chiesa, e, il giorno dell’Epifania, viene utilizzata per benedire la città di Roma.

 

Appuntamento: alle 10.15 a via del Teatro Marcello alla base della scalinata della chiesa.

Quota: 10 euro per i nostri soci; 15 euro per i nuovi (che riceveranno la nostra tessera associativa).

Durata della visita: 1h e 30' circa.

Per partecipare scriveteci il vostro nome, cognome, numero di partecipanti ed un contatto telefonico via WhatsApp al 347 1329196 (Paola) o tramite email: romawelcrome@gmail.com


Sabato 12 febbraio - I mosaici bizantini a Roma: Santa Pudenziana e Santa Prassede

Due chiese dedicate a due sorelle, Santa Pudenziana e Santa Prassede, che furono martirizzate durante la persecuzione di Antonio Pio perché convertite al cristianesimo.

La leggenda narra che il padre delle due fanciulle, il senatore Pudente, fu tra i primi uomini ad essere convertito a Roma dall’apostolo Pietro. Alla morte di Pudente, le figlie decisero di continuare la missione del padre e di trasformare la loro casa in un battistero.

Pudenziana fu la prima a perdere la vita, a soli sedici anni; nonostante questo Prassede, proseguì nella sua missione, utilizzando il patrimonio della sua famiglia per costruire una chiesa “"sub titulo Praxedis".

La visita delle due chiese partirà da Santa Pudenziana, che conserva uno splendido mosaico nel catino absidale della fine del IV sec. tra i più antichi a Roma, dove è rappresentato uno splendido Cristo in trono con gli apostoli.

Proseguiremo poi con la visita di Santa Prassede, il cui aspetto attuale si deve al rifacimento di Papa Pasquale I nel IX sec. e di questo periodo sono anche gli splendidi mosaici bizantini che la rivestono. In particolare nel catino absidale, nell’arco absidale e nell’arco trionfale. Mirabile, inoltre, la cappella di San Zenone, completamente ricoperta di tessere musive in “un’esplosione” d’oro, sia dentro che fuori, da renderla unica, un raro esempio di sacello che l’alto medioevo ci ha lasciato a Roma.

 

Appuntamento: Via Urbana 160 alle ore 9.45 si inizia alle 10

Quota: 10 euro per i soci; 15 per i nuovi (tesseramento compreso)

Durata: 1 ora e 30 minuti circa

Per partecipare scriveteil vostro nome, cognome, numero di partecipanti ed un contatto telefonico via whatsapp al 3471329196 (Paola) o inviando una mail a: romawelcrome@gmail.com


Giovedì 10 febbraio - Il tour del Ghetto: una passeggiata nella storia tra arte, cultura ebraica e cucina kosher

Vi proponiamo una splendida passeggiata nel Ghetto. Gireremo tra le sue suggestive strade, ci affacceremo alla Chiesa di S. Angelo in Pescheria, andremo nella piazza delle Cinque Scole ed ammireremo la Fontana delle Tartarughe a piazza Mattei raccontandovi le storie e le vicende più importanti della comunità ebraica romana. Nell’arco di quelle piccole stradine che si intrecciano tra la Chiesa di Santa Maria del Pianto, i resti del Portico d’Ottavia e la riva del Tevere nei pressi dell’Isola Tiberina gli ebrei furono relegati a vivere, ed è lì che, nel tempo costruirono una parte importantissima della nostra cultura...

Per chi vuole alla fine del tour potrà gustare il famoso carciofo alla Giudia.

 

Appuntamento: 10 minuti prima del tour sotto la statua di Giordano Bruno a Campo de' fiori; da lì raggiungeremo insieme il Ghetto.

Quota: 10 euro per i soci; 15 euro per i nuovi (che riceveranno la nostra tessera associativa).

Durata: 1h e 30’

Il numero dei posti è limitato e la prenotazione è obbligatoria con nome, cognome, numero di partecipanti ed un contatto telefonico alla nostra email:

romawelcrome@gmail.com

oppure sms/whatsApp al 329.7348424


Domenica 6 febbraio - Visita guidata alla Cupola di San Pietro in Vaticano

Domenica 6 febbraio visiteremo la splendida cupola della Basilica di San Pietro.

La cupola fu progettata da Michelangelo nel 1546 sotto il pontificato di Papa Paolo III Farnese ma i lavori furono interrotti dalla morte dell’artista nel 1564.

I lavori vennero ripresi e terminati da Giacomo della Porta e da Domenico Fontana sotto papa Sisto V Peretti tra il 1588 e il 1590.

Ancora oggi resta la cupola più altra del mondo (dal piano stradale alla sommità della croce: metri 133). A fine visita godremo dello splendido panorama su piazza San Pietro e su Roma.

 

L’appuntamento è alle 14 sotto l’obelisco di piazza San Pietro, si comincia alle 14.30.

Il costo della visita è di 20 euro per i soci e 25 per i nuovi (che riceveranno la tessera WelcRome) e comprende il biglietto di 10 euro per prendere l’ascensore (restano 320 gradini da fare a piedi).

La durata della visita è di circa 1 ora e mezza.

Ci si prenota mandando una mail a romawelcrome@gmail.com con nome, cognome, n° di telefono e n° di partecipanti oppure tramite WhatsApp al 340.4167620.


Sabato 5 febbraio - Il magico Aventino

La storia di questo meraviglioso Colle è legata alla figura di Remo, che scelse questa zona per l'avvistamento degli uccelli in volo nella disputa con il fratello Romolo per la scelta del luogo di fondazione della città. In epoca imperiale, l'Aventino divenne sede di numerose residenze aristocratiche, mentre nel medioevo vi sorsero le chiese di Santa Sabina, dei Santi Bonifacio e Alessio e di Santa Prisca.

Dove ora è il Giardino degli Aranci sorgeva nel XIII sec. la fortezza della famiglia Savelli e sempre su questo Colle, nel 1765 Giovan Battista Piranesi vi sistemò la Piazza dei Cavalieri di Malta e trasformò la chiesa di Santa Maria del Priorato, adiacente al palazzo, dove egli stesso è sepolto.

Dopo aver indagato la storia del Colle e visitato la straordinaria Chiesa medievale di Santa Sabina, il Giardino degli Aranci col suo meraviglioso affaccio su Roma, andremo a spiare attraverso il "buco" del famoso portone del Palazzo dei Cavalieri di Malta il cupolone più famoso del mondo!

 

Appuntamento: davanti la chiesa di Santa Sabina alle ore 15.15 si inizia alle 15.30

Quota: 10 euro per i soci; 15 per i nuovi (tesseramento compreso)

Durata: 1 ora e 30 minuti

Per partecipare scrivete alla nostra email il vostro nome, cognome, numero di partecipanti ed un contatto telefonico: romawelcrome@gmail.com o (in questo caso) contattare il numero 3471329196

Domenica 27 febbraio - Passeggiata su via Appia antica: Villa di Massenzio e Mausoleo di Cecilia

Partendo dalla Basilica di San Sebastiano fuori le mura, percorreremo un tratto della Via Appia in uno dei suoi punti più suggestivi e significativi.

Visiteremo la magnifica area verde che comprende il complesso della Villa di Massenzio costituito da tre edifici principali: il Palazzo, il Circo ed il Mausoleo dinastico o Tomba di Romolo. Questi edifici, progettati con grande unità architettonica, furono costruiti per celebrare l’Imperatore Massenzio che trasformò questi ambienti, che in origine costituivano un’antica villa rustica di età tardo repubbliana di I sec. a. C, nella sua residenza imperiale. Proseguiremo verso il Mausoleo di Cecilia Metella, meraviglioso ed imponente compreso nella magnifica area archeologica della Via Appia Antica, che ne è senza dubbio, il monumento simbolo. Fu costruito durante il periodo Augusteo per onorare la memoria di Cecilia Metella, figlia di un console. Ha una forma circolare su un basamento a pianta quadrata ed impressiona ancora oggi il viaggiatore per la sua eleganza che si aggiunge al fascino di essere stato riutilizzato in epoca medioevale come torre di un castello ancora perfettamente conservato. Per concludere vedremola bella architettura gotica della chiesa di San Nicola a Capo di Bove.

 

Appuntamento: davanti la basilica di San Sebastiano Fuori le mura alle ore 10.15, si inizia alle 10.30.

Quota: 10 euro per i soci;

15 per i nuovi (tesseramento 2022 compreso).

Durata: 1h e 30'

Per partecipare scrivete alla nostra email il vostro nome, cognome, numero di partecipanti ed un contatto telefonico: romawelcrome@gmail.com o contattare il numero: 347.1329196


Sabato 26 febbraio - Palazzo Colonna: Galleria, Appartamenti della principessa Isabelle, Padiglione Pio e il Giardino

Siamo lieti di invitarvi in un luogo meraviglioso, un autentico gioiello del Barocco romano: Palazzo Colonna! Entreremo in tutti gli ambienti visitabili: la straordinaria Galleria, gli Appartamenti della Principessa Isabelle (Sala del Vanvitelli, Sala delle Feste, Sala della Fontana, Sala del Dughet, Sala del Mascherone) il Padiglione Pio (Sala della cornucopia, Sala del baldacchino, Galleriola, Sala delle maioliche) ed il magnifico Giardino che sale fino alle pendici del Quirinale. Da lassù ammireremo uno splendido panorama su Roma!

La Galleria fu commissionata a metà Seicento dal Cardinale Girolamo I Colonna e dal nipote Lorenzo Onofrio e fu ideata come grande sala di rappresentanza per celebrare degnamente la vittoria della flotta cristiana sui turchi alla battaglia di Lepanto del 1571. Il comandante della flotta pontificia era infatti Marcantonio II Colonna e viene raffigurato in vari momenti su tutta la volta della Sala Grande della Galleria e nella Sala della Colonna Bellica.

Nella collezione di famiglia troviamo capolavori di eccellenza assoluta ad opera dei maggiori artisti italiani e stranieri tra il XV e il XVI secolo tra cui Pinturicchio, Cosmè Tura, Annibale Carracci, Guido Reni, Tintoretto, Salvator Rosa, Bronzino, Guercino, Veronese.

 

Appuntamento: alle 11.15 davanti l'ingresso su Piazza SS. Apostoli 66, si entra alle 11.30.

Quota: 25 euro per il biglietto di ingresso + 15 euro per la visita guidata ed il tesseramento/rinnovo a WelcRome 2022.

Durata: 2h

Per partecipare scriveteci il vostro nominativo ed un contatto telefonico alla nostra email:

romawelcrome@gmail.com

oppure sms/whatsApp al 329.7348424


Domenica 20 febbraio - I Musei Capitolini

I Musei Capitolini sono ospitati all’interno del complesso di edifici composto dal Palazzo dei Conservatori e dal Palazzo Nuovo, uniti e collegati tra di loro da una galleria Lapidaria sotterranea. La superficie espositiva dei musei è vastissima e contiene un patrimonio artistico e storico di immenso valore, ed è per questo uno dei musei più conosciuti al mondo.

Le opere esposte all’interno hanno uno stretto legame con la città di Roma per provenienza e simbologia e rappresentano ciò che è stata Roma nella storia dell’umanità come madre della civiltà.

Le origini del museo risalgono al 1471, quando Papa Sisto IV creò sul colle del Campidoglio una esposizione permanente di sculture antiche, delle statue bronzee lateranensi, che donò al Popolo Romano. Tre secoli dopo, nel 1734, Papa Clemente XII, basandosi su quel primo nucleo e su acquisizioni successive, fondò il Museo Capitolino, generalmente considerato il primo museo di tipo moderno mai realizzato.

Nella nostra visita, che comprenderà le opere più significative del Palazzo dei Conservatori e delle sculture del Palazzo Nuovo, (ad esclusione della Pinacoteca) rivivremo il mito e la storia di Roma. 

 

Appuntamento: alle 14.45 a Piazza del Campidoglio (vicino alla statua di Marco Aurelio)

Quota: 12 euro per i nostri soci; 17 euro per i nuovi (che riceveranno la nostra tessera associativa)

Durata della visita: 1h e 45' circa.

Per partecipare scriveteci il vostro nome, cognome, numero di partecipanti ed un contatto telefonico via WhatsApp al 347 1329196 (Paola) o tramite email: romawelcrome@gmail.com


Venerdì 18 febbraio - Visita guidata ai gioielli della Galleria Borghese

Venerdì 18 febbraio alle 17 visiteremo la splendida collezione della Galleria Borghese.

Il Casino che la ospita, immerso nel verde di Villa Borghese, fu costruito agli inizi del 600 per volere di Scipione Caffarelli Borghese (1557-1633), cardinal nipote di papa Paolo V (1552-1621). Il Cardinal Borghese fu capace di radunare attorno a sé una delle più prestigiose raccolte private del mondo.

Tra i capolavori che ammireremo, spiccano su tutti l’Apollo e Dafne, Il David e il Ratto di Proserpina del genio barocco Gian Lorenzo Bernini; la Madonna dei Palafrenieri, David con la testa di Golia e Il Giovane con canestro di frutta di Caravaggio; la Deposizione Borghese di Raffaello, l’Amor sacro e l’Amor profano di Tiziano e tanto altro ancora.

 

L’appuntamento è per le 16.30 di fronte all’ingresso della Galleria Borghese.

Quota: Biglietto di ingresso (13 euro + 2 di prenotazione) + quota della visita guidata:

15 euro per i nostri soci;

20 euro per i nuovi (tesseramento WelcRome 2021 compreso).

Durata: 2 ore

La prenotazione è OBBLIGATORIA per cui scriveteci il vostro NOME, COGNOME, NUMERO DI PARTECIPANTI ED UN VOSTRO CONTATTO TELEFONICO alla nostra email:

romawelcrome@gmail.com

oppure mediante WhatsApp al 340.4167620


Domenica 13 febbraio - Raffaello e la sua scuola: la magnifica Villa Farnesina su Via Lungara

Tornano i nostri tour a Villa Farnesina su via Lungara, uno dei nostri appuntamenti più amati! Domenica 13/02 sarà l'unica Domenica di apertura della villa nel mese di Febbraio.

L'edificio -meraviglioso esempio di architettura rinascimentale all'interno di un bellissimo parco nel cuore di Trastevere- fu commissionato dal banchiere Agostino Chigi all’architetto Baldassarre Peruzzi nei primi anni del 1500. Vi lavorarono i più importanti artisti del periodo, come Raffaello e Sebastiano del Piombo e conserva al suo interno affreschi memorabili, tra cui quelli della Loggia di Amore e Psiche, straordinario cantiere raffaellesco (in collaborazione con Giulio Romano, Francesco Penni e Giovanni da Udine).

Magnifico il piano nobile, con la Sala delle prospettive di Baldassarre Peruzzi e la camera da letto di Agostino Chigi e Francesca Ordeaschi dipinta da Giovanni Antonio Bazzi, detto il Sodoma.

Risparmiata dalle turbinose vicende e dai numerosi passaggi di proprietà, la Villa reca oggi il nome e la memoria della famiglia Farnese, a cui pervenne nel 1579.

 

L'appuntamento è alle 11 davanti l'ingresso su Via Lungara 230; la visita inizia alle 11.15.

Durata: 1h e 30'

Il biglietto di ingresso è di 10 euro; per eventuali riduzioni si veda questo link:

https://www.villafarnesina.it/?page_id=31

+

quota della visita guidata e delle radioline per il gruppo è di 11 euro per i nostri soci;

16 euro per i nuovi soci da tesserare/rinnovare per il 2022.

I posti sono limitati, affrettatevi a prenotare!

La prenotazione è OBBLIGATORIA per cui scriveteci il vostro NOME, COGNOME, NUMERO DI PARTECIPANTI ED UN VOSTRO CONTATTO TELEFONICO a:

romawelcrome@gmail.com

sms/whatsApp 329. 734842


Sabato 12 febbraio - Caravaggio: il suo quartiere, le sue strade e i capolavori di S.Luigi dei Francesi

Faremo una meravigliosa passeggiata nei luoghi romani che videro Michelangelo Merisi da Caravaggio (1571-1610) all'opera nel decennio 1596-1606.

La sua Roma era 'piccola': tutto ciò che contava era all'interno del microcosmo tra gli odierni rioni Campo Marzio, Colonna, Sant'Eustachio, Parione e tra via della Scrofa e via del Corso.

Passeggeremo nei luoghi dell'artista, visitando la chiesa di San Luigi dei Francesi, Sant'Agostino e proseguendo in zona Via della Scrofa/Ripetta calpesteremo le strade che lo videro protagonista di quegli anni cruciali. Andremo anche davanti una delle sue case, ovvero quella presa in affitto in vicolo del Divino Amore e concluderemo il tour in via della Pallacorda, dove la notte del 28 maggio 1606 accadde l'irreparabile e fu costretto a lasciare Roma dove non pote’ più fare ritorno...

 

Appuntamento davanti la chiesa di San Luigi dei Francesi alle ore 16.20.

Quota: 10 euro per i nostri soci; 15 euro per i nuovi (tessera WelcRome 2022 inclusa).

Durata: 1h e 30'

Per partecipare:

romawelcrome@gmail.com

sms/whatsApp 329.7348424


Venerdì 11 febbraio- Artemisia Gentileschi e le meraviglie della Galleria Spada

Durante questo tour davvero speciale vi illustreremo la biografia e l'opera di Artemisia Gentileschi (1593-1654), una delle donne più note della storia dell'Arte. Figlia di Orazio, famoso pittore e amico del Caravaggio, ebbe una vita davvero intensa, vissuta tra Roma, Firenze, Londra e Napoli. Visiteremo la Galleria Spada e ci concentreremo in particolare sulle 2 tele della Gentileschi che vi sono conservate.

Il grande critico Roberto Longhi scrisse che Artemisia fu "l'unica donna in Italia che abbia mai saputo che cosa sia pittura, e colore, e impasto, e simili essenzialità".

La visita della Galleria (che conserva capolavori di Tiziano, Guercino, Reni, Annibale Carracci e molti altri) si concluderà davanti la Galleria prospettica di Francesco Borromini nel delizioso giardino del Palazzo.

L'appuntamento è davanti l'ingresso del palazzo su piazza Capodiferro 13 alle ore 10.45, si inizia alle ore 11.

Quota: 20 euro per i soci (biglietto di ingresso + visita guidata)

25 euro per i nuovi (biglietto di ingresso + visita guidata + tessera WelcRome).

Durata: 1h e 30’

Per partecipare scriveteci il vostro NOME, COGNOME, UN CONTATTO TELEFONICO, IL NUMERO DI PARTECIPANTI alla nostra email: romawelcrome@gmail.com

oppure sms/whatsApp al 329.7348424


Domenica 6 febbraio - San Clemente: tutte le epoche storiche di Roma

La basilica di San Clemente si trova nella valle tra l’Esquilino e il Celio, sulla direttrice che unisce il Colosseo al Laterano.

Questa basilica vanta una serie eccezionale di successioni stratigrafiche come gli strati di una torta, dove è possibile ripercorrere concretamente gli ultimi duemila anni di storia romana. Infatti, al disotto della basilica attuale si trova la primitiva basilica del IV sec., e al di sotto di questo livello, troviamo costruzioni romane del I sec. d.c. realizzate quando ancora in questa zona non c’era la chiesa ma un quartiere abitato e un piccolo tempio dedicato al dio pagano Mitra del III sec. d.c.

Nella Basilica sotterranea, (di IV sec) invece, è presente un ciclo di affreschi dell’anno Mille circa che è un “unicum” nel suo genere, in quanto i personaggi rappresentati, dialogano tra di loro con delle parole che rappresentano attestazioni scritte del volgare parlato all'epoca contaminate dal latino.

Risalendo invece sulla basilica attuale troviamo anche qui tante meraviglie, dal pavimento cosmatesco perfettamente conservato, ai mosaici bizantini dell’abside, e per finire agli affreschi della Cappella di Santa Caterina d’Alessandria realizzati tra il1427-30 da Masolino da Panicale.

 

Appuntamento: all'entrata laterale Basilica di San Clemente in via di San Giovanni in Laterano n. 45 alle ore 15.15 si inizia alle 15.30.

La quota di partecipazione è di:

10 euro per il biglietto di ingresso ai sotterranei di San Clemente

+

12 euro per la visita guidata ai nostri soci;

15 euro per chi si tessera con noi sul luogo dell'evento (comprende la visita guidata e la tessera WelcRome 2022).

Per partecipare:

scrivete un sms/whatsApp 347.1329196 o mail a romawelcrome@gmail.com


Sabato 5 febbraio -Visita alla misteriosa Cripta dei Cappuccini

Visiteremo il complesso di Santa Maria della Concezione, più noto come “Chiesa dei Cappuccini”. La particolarità di S. Maria della Concezione è sicuramente legata alla Cripta dei Cappuccini, decorata con le ossa di almeno 4000 frati cappuccini morti tra il 1528 e il 1870, recuperati dalle fosse comuni del vecchio cimitero dell’Ordine dei Cappuccini. Vedremo la Chiesa, la Cripta e il Museo che contiene un bellissimo dipinto del Caravaggio, “San Francesco in meditazione” (nella foto), eseguito nel 1605.

 

Appuntamento: alle 15.45 sotto la Chiesa, che si trova in Via Veneto 27, (facilmente raggiungibile con la Metro A, fermata “Barberini”).

Quota: Il biglietto d’ingresso al Museo e alla Cripta è pari a 8.50 euro + 10 euro per i nostri soci e 15 euro per i nuovi (tesseramento 2022 incluso)

Durata: 1h e 30’

Per partecipare:

romawelcrome@gmail.com o

WhatsApp al 340.4167620


Martedì 1 febbraio - Il Casino dell'Aurora Pallavicini Rospigliosi e il colle Quirinale

Sul colle del Quirinale, all'interno del prezioso complesso architettonico di Palazzo Pallavicini Rospigliosi, un tempo sede delle grandiose Terme di Costantino, si trova il Casino dell'Aurora Pallavicini. L'edificio è un vero gioiello del barocco romano dei primi del Seicento, che il cardinale Scipione Borghese commissiona all'architetto fiammingo Giovanni Vasanzio.

Sulla volta del grande ambiente centrale si può ammirare l'affresco dell'Aurora, eseguito dal bolognese Guido Reni fra il 1613 e il 1614; esso divenne una delle opere più famose e copiate della storia dell'arte...

 

L'appuntamento è davanti il Palazzo Pallavicini su Via XXIV Maggio, 43 alle 15.50; si inizia alle 16.

Quota: 10 euro per i soci;

15 euro per i nuovi (tessera WelcRome 2022 compresa).

La prenotazione è OBBLIGATORIA per cui scriveteci il vostro NOME, COGNOME, NUMERO DI PARTECIPANTI ed un CONTATTO TELEFONICO a:

romawelcrome@gmail.com

sms/swhatsApp 329. 7348424