Medioevo e falsi storici a Roma; Ss Quattro Coronati

Sabato 9 febbraio vi proponiamo la visita al complesso Monastico dei Ss. Quattro Coronati al Celio.

Il Monastero, il cui aspetto e posizione ne fanno un luogo di indubbia suggestione, è uno scrigno di tesori poco noti ma che rappresentano una delle più intense visioni del Medioevo a Roma.

Le sue poderose mura esterne hanno conservato pienamente l’aspetto di un fortilizio, usato in passato, a difesa della vicina Basilica di S. Giovanni in Laterano.

Oltrepassare l’arcata d’ingresso ed entrare all’interno di questo complesso è davvero un’esperienza magnifica!

Visiteremo la chiesa che presenta una insolita divisione spaziale ricca di fascino, il bel chiostro e l’Oratorio di San Silvestro con il suo splendido ciclo di affreschi del XIII sec. misto di ingenuità ed efficacia rappresentativa simbolo del rapporto poco “cordiale” tra Papato e Impero.

L’appuntamento è per sabato 9 febbraio ore 15,30 davanti alla chiesa in via dei Ss Quattro n. 20, la visita inizierà alle 15,45.


Il Palazzo e la Galleria Corsini su via Lungara

La storia di palazzo Corsini inizia nel 1511 quando il cardinale Raffaele Riario (1461-1521) fece costruire il fabbricato sui terreni di via della Lungara. L’edificio originario viene modificato tra il 1659 e il 1689, quando diviene la residenza dalla regina Cristina di Svezia, trasferitasi a Roma nel 1655 dopo la conversione al cattolicesimo. La proprietà del palazzo passa ai Corsini solo nel 1736 con papa Clemente XII e l'architetto Ferdinando Fuga fu incaricato di di ristrutturare le parti esistenti e di ampliarlo con nuove strutture.

La Galleria Corsini, allestita secondo l’inventario del 1771 fatto redigere dal cardinal nipote Neri Maria, è l'unica quadreria settecentesca romana ad essere ancora oggi inalterata: questo perché nel 1883, al momento della vendita del palazzo al Regno d’Italia, il principe Tommaso Corsini dona l’intera collezione d’arte in suo possesso. Si tratta di opere di grandi maestri della pittura e scultura; vedremo infatti tavole del '400 (la più importante delle quali è il Trittico del Beato Angelico) e soprattutto tele del Cinquecento e Seicento, italiano e non (come Caravaggio, Guido Reni, Guercino, Orazio Gentileschi, Nicolas Poussin, Rubens) per concludere con alcune realizzate nel XVIII secolo, quello in cui vissero i Corsini.

 

Questa visita fa parte della nostra promozione PALAZZO BARBERINI E PALAZZO CORSINI A DISTANZA DI UNA SETTIMANA! Visiteremo infatti entrambe le sedi della Galleria Nazionale di Arte Antica con un unico biglietto di ingresso.


Raffaello e i suoi nella splendida Villa Farnesina

Sabato 2 febbraio saremo a Villa Farnesina, meraviglioso esempio di architettura rinascimentale all'interno di un bellissimo parco nel cuore di Trastevere. Il maestoso edificio fu commissionato dal banchiere Agostino Chigi ai più importanti artisti del periodo, come Raffaello e Sebastiano del Piombo e conserva al suo interno affreschi memorabili, come quelli della LOGGIA DI AMORE E PSICHE.

Il complesso rinascimentale fu iniziato dall’architetto Baldassarre Peruzzi nei primi anni del 1500, risparmiata dalle turbinose vicende e dai numerosi passaggi di proprietà, la Villa reca oggi il nome e la memoria della famiglia Farnese, a cui pervenne nel 1579.

Non perdete l'occasione di visitare questa meravigliosa ed ancora poco conosciuta villa romana!

La visita inizia alle 11.30 (appuntamento alle 11.15 davanti l'ingresso; la guida durerà 1 ora e mezza con una storica dell'arte specializzata).


Il Palazzo Barberini e la sua magnifica collezione

Domenica 27 gennaio visiteremo insieme Palazzo Barberini e vi racconteremo alcune delle vicende legate ad una delle famiglie papali più importanti di Roma passeggiando tra le sale del loro sontuoso palazzo, divenuto nel 1893 sede della Galleria Nazionale d'Arte Antica.

L'edificio fu fatto costruire a partire dal 1627 inglobando un preesistente edificio appartenente alla famiglia Sforza; il progetto fu iniziato nel 1627 dall'architetto Carlo Maderno ma due anni dopo, in seguito alla sua morte, passò nella mani di Gian Lorenzo Bernini, all'epoca trentunenne, coadiuvato da Francesco Borromini. L'ambiente più importante del palazzo è certamente il Salone con la grandiosa volta affrescata dal pittore Pietro da Cortona, che con il Trionfo della Divina Provvidenza rappresenta la gloria spirituale e temporale della famiglia Barberini. La Galleria è ricchissima soprattutto di dipinti del XVI e XVII secolo tra i quali troviamo la Fornarina di Raffaello, il Narciso del Caravaggio oltre a numerosi altri capolavori usciti dal pennello di maestri come Andrea del Sarto, il Bronzino, il Tintoretto, Tiziano, Guido Reni, Guercino ed il Lanfranco.

Questa visita fa parte della nostra promozione PALAZZO BARBERINI E PALAZZO CORSINI A DISTANZA DI UNA SETTIMANA! Visiteremo infatti entrambe le sedi della Galleria Nazionale di Arte Antica con un unico biglietto di ingresso

(pari a 12 euro) a cui aggiungere solo 18 euro per entrambe le visite guidate della durata di 1 ora e 45 minuti/2 ore con una storica dell’arte specializzata (la tessera annuale WelcRome per i nuovi soci INCLUSA nella promozione)

Gli appuntamenti sono questi:

DOMENICA 27 GENNAIO ore 16: visita guidata a Palazzo Barberini

e

SABATO 2 FEBBRAIO ore 16: Palazzo Corsini su via della Lungara 10.


Il Mosè di Michelangelo a San Pietro in Vincoli

Il Mosè è una scultura marmorea di Michelangelo, databile al 1513-1515 ca, ritoccata nel 1542 e conservata nella basilica di San Pietro in Vincoli a Roma, nel complesso statuario concepito quale Tomba di Giulio II (in effetti il papa fu sepolto in San Pietro insieme allo zio Sisto IV). Tra le prime scolpite per il progetto del mausoleo del papa, fu anche l'unica tra quelle pensate fin dall'inizio ad essere usata nel ridimensionato risultato finale, che vide la luce solo dopo quarant'anni di tormentate vicende.

A proposito della maestosa barba del Mosè, il Vasari disse che è scolpita con una perfezione tale da sembrare più "opera di pennello che di scalpello".

La nostra visita verterà sulla parabola umana ed artistica del grandissimo scultore toscano alle prese con il 'terribile' Giulio II nella Roma di primo '500...

L'appuntamento è davanti la basilica di San Pietro in Vincoli alle ore 16; la visita inizia alle 16.15


Visita guidata ai Musei Vaticani e alla Cappella Sistina

Sabato 26 gennaio proponiamo la visita guidata ai Musei Vaticani e alla Cappella Sistina.

I Musei Vaticani contengono un’enorme collezione di antichità e opere d’arte, raccolte nel corso dei secoli dai Papi.

Inizieremo la visita dal Cortile della Pigna poi vedremo il Museo Pio-Clementino, splendida collezione di statue greche e romane. Il tour continuerà con la visita della Galleria dei Candelabri, della Galleria degli Arazzi e della Galleria delle Carte Geografiche. Infine ammireremo gli ambienti affrescati da due dei massimi geni del Rinascimento, le Stanze di Raffaello e la Cappella Sistina di Michelangelo.

La durata approssimativa della visita è di 3 ore.

L’appuntamento è alle ore 10 a via Tunisi, angolo viale Vaticano, all’inizio della scalinata.

Come dipingeva Caravaggio? Il processo creativo del genio

Domenica 20 gennaio andremo a far visita a quattro delle opere più importanti del Caravaggio a Roma, ovvero le tre tele con il ciclo dedicato a San Matteo per la cappella Contarelli in San Luigi dei Francesi e la Madonna dei Pellegrini dipinta per la cappella Cavalletti a Sant'Agostino.

Ci concentreremo in maniera particolare sull'evoluzione della pittura del genio lombardo a partire dalla cappella Contarelli, momento di passaggio cruciale nella sua opera.

Inoltre vi parleremo del processo compositivo, ovvero tutto quello che riguarda le idee alla base del suo processo creativo (le incisioni rilevate dai raggi X, le prime versioni sia del Martirio di San Matteo sia del San Matteo e l'angelo...)

Attraverso la storia e l'analisi di questi capolavori, vi racconteremo anche la parabola umana ed artistica di uno dei geni della pittura di tutti i tempi ed inquadreremo la situazione sociale e culturale della nostra città all'alba del 1600.

Vi aspettiamo davanti alla chiesa di San Luigi dei Francesi alle ore 16, si inizia alle 16.15.

Dopo la visita alla cappella Contarelli andremo nella vicina Basilica di Sant'Agostino


L'adolescente di Michelangelo alla Fondazione Alda Fendi

Sabato 19 gennaio saremo nel nuovo Rhinoceros, sede della Fondazione Alda Fendi, per ammirare l’Adolescente di Michelangelo Buonarroti, proveniente dall'Ermitage di San Pietroburgo.

L’esposizione, che durerà fino al 10 marzo 2019, sancisce l’inizio della collaborazione triennale tra la Fondazione Alda Fendi e il museo russo.

L’area del Foro Romano è stata recentemente restaurata e riqualificata grazie alla Fondazione che ha incaricato Vittorio e Francesca Storaro per l’illuminazione del meraviglioso Arco di Giano e Jean Nouvel per il restauro del palazzo.

Il capolavoro ormai definitivamente assegnato al geniale scultore, è esposto per la prima volta a Roma.

Probabilmente realizzato intorno al 1530, il prezioso marmo è giunto in Russia per iniziativa della zarina Caterina II la Grande, che lo acquistò da un banchiere inglese nel 1787.

Oltre alla scultura, vedremo anche dei preziosi disegni progettuali del genio toscano e faremo una passeggiata guidata all'Arco di Giano, uno delle meraviglie archeologiche della nostra città.

L'appuntamento è davanti la Fondazione su Via dei Cerchi 21 alle ore 11.15, si inizia alle 11.30.


Il Palazzo Pamphilj a piazza Navona: visita ad ingresso speciale

Mercoledì 9 gennaio alle 15.30 visiteremo il palazzo Pamphilj su piazza Navona, sede dell’ambasciata del Brasile ed aperto ai gruppi solo il mercoledì pomeriggio.

Il Palazzo, affacciato su Piazza Navona, ne rappresenta in qualche modo il motore propulsore, l’origine della sua attuale configurazione. La Fontana dei fiumi, quella del Moro, la chiesa di Sant’Agnese restaurata dal Borromini, sono tutti elementi distinti ma parti di un unico grande progetto volto ad esaltare la famiglia Pamphili. È il 1630 quando il cardinale Giovanni Battista, futuro papa Innocenzo X, decide di far costruire il palazzo, realizzato da Girolamo Rainaldi.

Un luogo simbolo che ben presto nell’immaginazione popolare si lega ad un personaggio estremamente singolare, acquisito dalla famiglia Pamphili per matrimonio: Olimpia Maidalchini, meglio nota ai romani col soprannome, attribuitole da Pasquino, di Pimpaccia.

Dopo alterne vicende nel corso del Novecento il palazzo ospita la sede ufficiale dell’Ambasciata del Brasile e dell’istituto di cultura italo-brasiliano dal 1960. L'ambiente più incantevole del palazzo è la Galleria del piano nobile realizzata da Pietro da Cortona con un ciclo dedicato ad Enea...

L'appuntamento è davanti al palazzo alle ore 15.10/15.15, la visita inizia alle 15.30.


La splendida Villa Torlonia e la Casina delle Civette

Domenica 6 gennaio festeggeremo l'Epifania in una delle ville romane più belle ed eleganti, villa Torlonia su via Nomentana. Visiteremo il Casino Nobile, la Casina delle civette e parte del parco della villa (meteo favorevole permettendo :), una vera antologia di stili e di imitazioni classiche con tanto di obelischi, terme, teatri e templi.

Nel 1795 Giovanni Torlonia acquista il casino dalla famiglia Colonna ed in seguito sarà uno dei suoi cinque figli, Alessandro -suo vero erede spirituale- ad inaugurare la villa nel 1842. Il complesso neoclassico venne iniziato dall’architetto Giuseppe Valadier nel 1802, continuato da Giovanni Battista Caretti ed adibito a parco pubblico nel 1978.

La Casina delle civette è invece il risultato della trasformazione operata nel 1916-19 da Vincenzo Fasolo dell’ottocentesca Capanna Svizzera ideata da Giuseppe Jappelli. Le originali vetrate dell’edificio sono opere -fra gli altri- di Duilio Cambellotti e Cesare Picchiarini. Il nome deriva dal tema della civetta, l’elemento decorativo più ricorrente sulle famose vetrate che attingono al gusto Liberty a quell’epoca imperante.

La visita è davvero emozionante e ci dà l'occasione di conoscere storie, aneddoti e curiosità di un passato poi non così lontano, essendo stata anche dimora della famiglia Mussolini dal 1925 al 1943.

L'appuntamento è alle ore 16 davanti l'ingresso su via Nomentana 70; la visita inizierà alle ore 16.15.


Palazzo Barberini, sede della Galleria Nazionale di Arte Antica

Domenica 30 dicembre chiudiamo il 2018 a Palazzo Barberini.

Vi racconteremo alcune delle vicende legate ad una delle famiglie papali più importanti di Roma passeggiando tra le sale del loro sontuoso palazzo, divenuto nel 1893 sede della Galleria Nazionale d'Arte Antica. 

L'edificio fu fatto costruire a partire dal 1627 inglobando un preesistente edificio appartenente alla famiglia Sforza; il progetto fu iniziato nel 1627 dall'architetto Carlo Maderno ma due anni dopo, in seguito alla sua morte, passò nella mani di Gian Lorenzo Bernini, all'epoca trentunenne, coadiuvato da Francesco Borromini. L'ambiente più importante del palazzo è certamente il Salone con la grandiosa volta affrescata dal pittore Pietro da Cortona, che con il Trionfo della Divina Provvidenza rappresenta la gloria spirituale e temporale della famiglia Barberini. La Galleria è ricchissima soprattutto di dipinti del XVI e XVII secolo tra i quali troviamo la Fornarina di Raffaello, il Narciso del Caravaggio oltre a numerosi altri capolavori usciti dal pennello di maestri come Andrea del Sarto, il Bronzino, il Tintoretto, Tiziano, Guido Reni, Guercino ed il Lanfranco.

L'appuntamento è davanti il palazzo su via delle Quattro fontane 13 alle ore 16, si inizia alle 16.15.

Quota: 20 euro per i soci; 22 euro per i nuovi (che riceveranno la nostra tessera annuale).

Durata: 1 ora e 45 minuti/2 ore

Per iscrivervi: romawelcrome@gmail.com o sms/whatsApp al 329.7348424


La Galleria Doria Pamphilj: un museo privato unico al mondo

Sabato 29 dicembre visiteremo insieme il Palazzo Doria Pamphilj su via del Corso e la sua magnifica Galleria. Si tratta di un museo privato di straordinaria bellezza che rapisce letteralmente il visitatore grazie alla sontuosità dei suoi arredi, dipinti, sculture ed affreschi. Nelle sue magnifiche sale e nelle diverse ali della galleria si possono ammirare capolavori assoluti sia di pittura (tra gli altri di Caravaggio, Tiziano, Raffaello e molti maestri fiamminghi) che di scultura (sia antica che moderna) tra le quali opere di Bernini ed Algardi. Il palazzo è tuttora abitato dagli eredi Doria Pamphilj e la sensazione più forte, visitandolo, è quella di una passeggiata in un luogo dove il tempo si è fermato, precisamente nella bellezza di un palazzo principesco romano tra il Sei ed il Settecento.

L'appuntamento è nel cortile di ingresso del Palazzo su via del Corso 305 alle ore 16; la visita inizierà alle ore 16.15. 

La quota di partecipazione è di 18 euro per i nostri soci già tesserati (comprende il biglietto di ingresso -pari a 12 euro- e la visita guidata di 1 ora e 45 minuti;

20 euro per chi si tessera con noi sul luogo dell'evento (comprende il biglietto di ingresso, la visita guidata di 1 ora e 45 minuti e la tessera WelcRome con validità di 1 anno; 

14 euro per i ragazzi dai 10 ai 18 anni; 

8 euro per i bambini dai 5 ai 10 anni (pari al biglietto di ingresso a palazzo, la nostra visita guidata per loro sarà gratuita);

Sotto ai 5 anni: ingresso completamente gratuito. 


Il Pantheon e S. Maria sopra Minerva

Domenica 23 dicembre andremo in uno dei monumenti più importanti della nostra città, un luogo che non smette mai di emozionarci, il Pantheon. Costruito come tempio dedicato a tutte le divinità, fu fondato nel 27 a.C. da Marco Vipsanio Agrippa, genero di Augusto. Fu fatto ricostruire dall'imperatore Adriano tra il 120 e il 124 d.C., dopo che gli incendi dell'80 e del 110 d.C. avevano danneggiato la costruzione precedente di età augustea.

Ci sposteremo poi nella vicina basilica di Santa Maria sopra Minerva, uno dei pochissimi esempi di architettura gotica a Roma, che conserva capolavori importantissimi, come la cappella Carafa di Filippino Lippi ed il Cristo portavoce di Michelangelo.

L'appuntamento è davanti il Pantheon alle ore 15.45; si inizia alle 16.

Quota: 8 euro per i nostri soci, 10 per i nuovi (tessera associativa compresa).

Per iscriversi: romawelcrome@gmail.com o 329.7348424


Caravaggio e Guercino al Casino Boncompagni Ludovisi

La WelcRome è lieta di invitarvi sabato 22 dicembre alle ore 11 alla visita ad apertura speciale nello splendido Casino dell'Aurora Boncompagni Ludovisi in via Lombardia 46 (zona Barberini).


Il Casino dell’Aurora Ludovisi è ciò che resta dell'antica 
villa Ludovisi, che si estendeva dalla porta Salaria alla porta Pinciana, fino ai confini dei conventi di Sant'Isidoro e dei Cappuccini, per un estensione di circa 30 ettari.
Il complesso fu costruito dal Cardinale Ludovico Ludovisi nel 1621, e sorge su un terreno che un tempo ospitava gli Horti Sallustiani.
La struttura originaria all'epoca del cardinale Ludovisi si sviluppava al piano terra in quattro sale. L'ambiente più importante del piano terra è quella dell'Aurora del Guercino (1621), con il quale collaborò Agostino Tassi per le architetture illusionistiche. Il piano nobile è costituito da cinque stanze; in una saletta ridotta vi è un soffitto decorato dal Caravaggio nel 1597 con un olio su muro rappresentante Giove, Plutone e Nettuno intorno ad una sfera celeste costellata dei segni zodiacali. Le tre divinità sono associabili a tre elementi: Giove (Aria) Plutone (Terra) Nettuno (Acqua) che compongono i tre strati alchemici della materia (gassoso-solido-liquido). 
Si tratta della commissione del cardinal Del Monte per il suo gabinetto alchemico durante gli anni in cui era proprietario del Casino.

La quota intera è di 28 euro ( comprende il biglietto di entrata di 20 euro + 8 per la visita guidata di 1 ora e 30 minuti più l'eventuale affitto di whispers se sarà necessario).

Data la quota non così economica (e non dipende da noi purtroppo, ma da disposizioni dei proprietari, che sono ancora i Boncompagni Ludovisi, principi di Piombino) ai nuovi soci REGALEREMO LA NOSTRA TESSERA ASSOCIATIVA!

L'appuntamento è alle ore 10.40/10.45 su Via Lombardia 46. 
Si inizia alle 11; la visita durerà 1 ora e 30 minuti e si svolgerà anche in caso di maltempo.

Visiteremo uno dei posti più suggestivi della nostra città e di certo uno tra i meno conosciuti...

PER PRENOTARVI mandateci le vostre generalità ed un contatto telefonico al romawelcrome@gmail.com o sms/whatsup al 329.7348424


Il genio di Caravaggio a S.Luigi dei Francesi e S.Agostino Domenica 4 novembre alle ore 16

Questa domenica andremo a fare visita a quattro delle opere più importanti del Caravaggio a Roma, ovvero le tre tele con il ciclo dedicato a San Matteo per la cappella Contarelli in San Luigi dei Francesi e la Madonna dei Pellegrini dipinta per la cappella Cavalletti a Sant'Agostino. Attraverso la storia e l'analisi di questi capolavori, vi racconteremo la parabola umana ed artistica di uno dei geni della pittura di tutti i tempi ed inquadreremo la situazione sociale e culturale della nostra città all'alba del 1600. Com'era Roma al tempo del Caravaggio?

Per questo e molto altro, vi aspettiamo domenica davanti alla chiesa di San Luigi dei Francesi alle ore 16. Dopo la visita alla cappella Contarelli andremo nella vicina Basilica di Sant'Agostino.

Costo di partecipazione: 7 euro per i nostri soci, 10 per i nuovi che riceveranno la nostra tessera WelcRome con validità di 1 anno. I bambini sono i benvenuti e partecipano gratuitamente fino ai 10 anni; dai 10 ai 18 anni il contributo è di 5 euro. 

Per qualsiasi info e prenotazione: 

romawelcrome@gmail.com

o sms/whatsup:

329. 7348424


La Galleria Doria Pamphilj: un museo privato unico al mondo! Domenica 18 novembre alle ore 16

Carissimi soci, siamo lieti di invitarvi domenica 28 ottobre alle ore 16 alla visita guidata presso la Galleria Doria Pamphili su via del Corso. Si tratta di un museo privato di straordinaria bellezza che rapisce letteralmente il visitatore grazie alla sua imponenza e sontuosità. Nelle sue magnifiche sale e nelle diverse ali della galleria si possono ammirare capolavori assoluti sia di pittura (tra gli altri di Caravaggio, Tiziano, Raffaello e molti maestri fiamminghi) che di scultura (sia antica che moderna) tra le quali opere di Bernini ed Algardi. Il palazzo è tuttora abitato dagli eredi Doria Pamphilj e la sensazione più forte, visitandolo, è quella di una passeggiata in un luogo dove il tempo si è fermato, precisamente nella bellezza di un palazzo principesco romano tra il Sei ed il Settecento.

L'appuntamento è nel cortile di ingresso del Palazzo su via del Corso 305 alle ore 16; la visita inizierà alle ore 16.15. 

La quota di partecipazione è di 20 euro per chi si tessera con noi sul luogo dell'evento (comprende il biglietto di ingresso (pari a 12 euro), la visita guidata di 1 ora e 45 minuti e la tessera WelcRome che ha validità di 1 anno); 

18 euro per i nostri soci già tesserati; 

14 euro per i ragazzi dai 10 ai 18 anni; 

8 euro per i bambini dai 5 ai 10 anni (pari al biglietto di ingresso a palazzo, la nostra visita guidata per loro sarà gratuita);

Sotto ai 5 anni: ingresso completamente gratuito. 

La prenotazione è obbligatoria ed aperta fin da ora tramite email al romawelcrome@gmail.com con NOME, COGNOME, UN CONTATTO TELEFONICO E NUMERO DEI PARTECIPANTI e tramite sms/whatsApp al 329.7348424

Manuela


Il Colle Celio con le sue meraviglie! Domenica 25 marzo

Domenica 25 marzo, andremo alla scoperta del

COLLE CELIO CON LE SUE MERAVIGLIE.

Al tempo dei romani il Colle Celio era una zona essenzialmente militare come testimoniano le numerose Caserme che qui vennero erette. Questa vocazione “militaresca” cambiò radicalmente con la diffusione della religione cristiana, trasformando le vestigia romane in luoghi di culto cristiani: Una delle protagoniste di questa metamorfosi è la meravigliosa chiesa di Santo Stefano Rotondo: La cristianità del luogo venne sottolineata dall’architettura della chiesa “in rapporto mimetico con il grande modello di Gerusalemme” - il Santo Sepolcro - Inoltre, molti numeri dal valore simbolico ricorrono nella sua pianta avvolgendola in un mistero tutto da scoprire….

Dopo aver ammirato la chiesa, torneremo verso la Fontana della Navicella, molto famosa tra i romani e poi proseguiremo la nostra passeggiata percorrendo il Clivio Scauro, via che ricalca l’antico tracciato romano. Questo passaggio ha mantenuto inalterato nel tempo il suo fascino e le sue suggestioni, passeremo vicino al Tempio del Divo Claudio e alla chiesa dei Santi Giovanni e Paolo per concludere il nostro giro sotto la lunga e bella scalinata della chiesa di San Gregorio Magno.

L’appuntamento è per le 16,00 sulla sommità del Colle Celio davanti alla Fontana della Navicella, (fronte chiesa).

COSTI: 7 euro per i tesserati 2018; 

10 euro per i nuovi soci WelcRome che riceveranno la tessera annuale;

I bambini sono i benvenuti e per loro la visita e' gratuita entro i 10 anni di età, mentre per i ragazzi dai 10 ai 18 anni la partecipazione e' di 5 euro.

La PRENOTAZIONE E’ OBBLIGATORIA per cui scriveteci il vostro NOME, COGNOME, NUMERO DI PARTECIPANTI ED UN VOSTRO CONTATTO a romawelcrome@gmail.com, 

oppure mandate un messaggio (anche WhatsApp) al numero: 347 1329196 (Paola)


Com'era Roma al tempo di Caravaggio? Sabato 24 marzo

Sabato 24 marzo scopriremo insieme la fisionomia sociale e culturale della Roma che Michelangelo Merisi da Caravaggio trova al suo arrivo dalla Lombardia, stabilito al 1593 circa.

La città al tempo non era troppo confortevole, nè molto pulita; il centro pulsante della vita cittadina gravitava attorno al Pantheon e la Chiesa aveva sconfitto la grande paura luterana. Le numerose cronache dell'epoca ci descrivono una città brulicante di personaggi non troppo raccomandabili e gruppi di popolazione considerata socialmente pericolosa da regolare e reprimere, come i vagabondi, gli zingari, le prostitute e i banditi. Questa quindi la cornice sociale nella quale si muove l'avventura romana del Caravaggio -nel 1606 costretto a scappare verso sud dopo aver commesso un omicidio- che si intreccia con molte storie di personaggi contemporanei (altri artisti, committenti, famose cortigiane e "sbirri"). Da lì ad una manciata di anni Beatrice Cenci sarebbe stata decapitata (1599) e Giordano Bruno arso a Campo de Fiori (1600); pare che il Caravaggio assistette ad entrambi i tragici eventi.....

L'appuntamento è alle ore 16.45 in piazza San Pantaleo (palazzo Braschi) a pochi passi da piazza Navona.

La passeggiata ci porterà nella vicina piazza S.Eustachio e a San Luigi dei Francesi, dove ammireremo la prima opera pubblica del Caravaggio, ovvero la straordinaria Cappella Contarelli con le storie legate alla figura di S.Matteo e si concluderà nella chiesa di Sant'Agostino, che conserva il capolavoro della Madonna dei pellegrini.

Costo: 7 euro per i nostri soci, 10 euro per i nuovi con tessera gratuita del 2018 

LA PRENOTAZIONE E' OBBLIGATORIA con il vostro NOME, COGNOME, UN CONTATTO TELEFONICO E NUMERO DEI PARTECIPANTI al romawelcrome@gmail.com oppure mandate un sms al 329. 7348424


Lo splendore di Villa Farnesina - Domenica 11 marzo

Nell'UNICA APERTURA DOMENICALE DEL MESE vi invitiamo a trascorrere con noi (e con Raffaello, Agostino Chigi, Baldassarre Peruzzi ;) il pomeriggio di domenica 11 marzo in uno dei luoghi più affascinanti di Roma, la villa Farnesina su via Lungara.

L'edificio -meraviglioso esempio di architettura rinascimentale all'interno di un bellissimo parco nel cuore di Trastevere- fu commissionato dal banchiere Agostino Chigi ai più importanti artisti del periodo, come Raffaello e Sebastiano del Piombo e conserva al suo interno affreschi memorabili, come quelli della LOGGIA DI AMORE E PSICHE.

Il complesso rinascimentale fu iniziato dall’architetto Baldassarre Peruzzi nei primi anni del 1500, risparmiata dalle turbinose vicende e dai numerosi passaggi di proprietà, la Villa reca oggi il nome e la memoria della famiglia Farnese, a cui pervenne nel 1579.

Non perdete l'occasione di visitare questa meravigliosa ed ancora poco conosciuta villa romana !

L'appuntamento è alle 15:15 davanti all'ingresso su della Lungara 230; la visita inizierà alle 15.30 e durerà 1 ora e mezza. 

L'ingresso alla villa (comprensivo di biglietto e di visita guidata) è di 15 euro; per i minori di 18 anni sarà di 10 euro. I nostri nuovi soci riceveranno la tessera WelcRome 2018

La prenotazione è OBBLIGATORIA per cui scriveteci il vostro NOME, COGNOME, NUMERO DI PARTECIPANTI ED UN VOSTRO CONTATTO al:

romawelcrome@gmail.com

oppure mandateci un sms al:

329. 7348424


Colosseo e Foro Romano - Visita guidata sabato 24 febbraio

Appuntamento per sabato 24 febbraio con la visita guidata al Colosseo e al Foro Romano.

Visiteremo l’Anfiteatro Flavio, una delle meraviglie di Roma e tra i monumenti più visitati al mondo. Inaugurato nell’80 d. C. dall’imperatore Tito, nell’antichità fu usato per i combattimenti tra gladiatori, per caccia gli animali che provenivano da ogni angolo dell’Impero e come luogo di martirio per i cristiani.

Subito dopo visiteremo il Foro Romano. Era il cuore dell’antica Roma, un susseguirsi di santuari, luoghi per il mercato e la magistratura. Tra i monumenti più importanti che ancora si possono ammirare: l’Arco di Tito, la Curia (dove si riuniva Il Senato romano), il tempio di Romolo e tanto altro ancora.

L’appuntamento è per le 10 sotto l’Arco di Costantino. La durata totale della visita sarà di 3 ore.

Il costo della visita è di 24 euro (biglietto per visitare Colosseo e Foro Romano e saltare la fila 12 euro + 2 euro prenotazione on line + 10 euro per la tessera di WelcRome).

Per chi è gia socio WelcRome il costo della visita è di 20 euro (bigliettio Colosseo e Foro Romano più 6 euro per la passeggiata).

I bambini sono i benvenuti e per loro la partecipazione è gratuita.

La PRENOTAZIONE E’ OBBLIGATORIA per cui scriveteci il vostro NOME, COGNOME, NUMERO DI PARTECIPANTI ED UN VOSTRO CONTATTO ENTRO VENERDI’ 23 FEBBRAIO a

romawelcrome@gmail.com, oppure mandate un messaggio WhatsApp al numero: 3404167620


Storie bizzarre e leggende nella Roma medioevale sabato 17 febbraio 2018

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cari soci WelcRome, 

Sabato 17 febbraio vi proponiamo "Storie bizzarre e leggende nella Roma medioevale"

Quella che vi racconteremo è proprio una storia bizzarra che vede come luogo di ambientazione la basilica di San Giovanni in Laterano. E’ al suo interno, infatti, che si svolse il processo più macabro e incredibile della storia dei Pontefici romani che avvenne nel lontano gennaio 897: Papa Formoso è il protagonista di questo processo, ma per “ovvi motivi” non può più rispondere alle accuse che gli vengono mosse, ne tantomeno difendersi….

Con l'occasione rivedremo insieme l’interno della più antica ed importante Basilica dell'occidente e proseguiremo poi per il vicino Battistero Lateranense, il primo battistero della storia cristiana, anch’esso ricco di curiosità. 

Infine, poco distante dal Battistero, scopriremo l’ultima tappa della nostra visita che ci porterà in un luogo che non tutti i romani conoscono ma che è il protagonista di un’antica leggenda medioevale che riguarda la storia della Papessa Giovanna, l’unica donna, nella storia della chiesa, ad essere diventata Papa….

L'appuntamento è per Sabato 17 febbraio alle ore 16,00 davanti la Basilica di San Giovanni in Laterano. 

Ricordiamo che la prenotazione è OBBLIGATORIA, per cui scrivete il vostro NOME, COGNOME, NUMERO DI PARTECIPANTI ED UN VOSTRO CONTATTO a:

romawelcrome@gmail.com

oppure mandate un sms al:

347 1329196

(Paola)

Costo: 7 euro per i già tesserati, 10 per i nuovi.


La meravigliosa villa Farnesina: apertura speciale di domenica 11 febbraio ore 15.30

Nell'UNICA APERTURA DOMENICALE DEL MESE vi invitiamo a trascorrere con noi (e con Raffaello, Agostino Chigi, Baldassarre Peruzzi ;) il pomeriggio di domenica 11 febbraio in uno dei luoghi più affascinanti di Roma, la villa Farnesina su via Lungara.

L'edificio -meraviglioso esempio di architettura rinascimentale all'interno di un bellissimo parco nel cuore di Trastevere- fu commissionato dal banchiere Agostino Chigi ai più importanti artisti del periodo, come Raffaello e Sebastiano del Piombo e conserva al suo interno affreschi memorabili, come quelli della LOGGIA DI AMORE E PSICHE.

Il complesso rinascimentale fu iniziato dall’architetto Baldassarre Peruzzi nei primi anni del 1500, risparmiata dalle turbinose vicende e dai numerosi passaggi di proprietà, la Villa reca oggi il nome e la memoria della famiglia Farnese, a cui pervenne nel 1579.

Non perdete l'occasione di visitare questa meravigliosa ed ancora poco conosciuta villa romana !

L'appuntamento è alle 15:20 davanti all'ingresso su della Lungara 230; la visita durerà 1 ora e mezza. 

L'ingresso alla villa (comprensivo di biglietto e di visita guidata) è di 15 euro; per i minori di 18 anni sarà di 10 euro. I nostri nuovi soci riceveranno la tessera WelcRome 2018

La prenotazione è OBBLIGATORIA per cui scriveteci il vostro NOME, COGNOME, NUMERO DI PARTECIPANTI ED UN VOSTRO CONTATTO al:

romawelcrome@gmail.com

 

oppure mandateci un sms al:

329. 7348424


Visita guidata ai Musei Vaticani e alla Cappella Sistina sabato 10 febbraio ore 10

Sabato 10 febbraio vi proponiamo la visita guidata ai Musei Vaticani e alla Cappella Sistina. I Musei Vaticani contengono un’enorme collezione di antichità e opere d’arte, raccolte nel corso dei secoli dai Papi. 

Inizieremo la visita dal Cortile della Pigna poi vedremo il Museo Pio-Clementino, splendida collezione di statue greche e romane. Il tour continuerà con la visita della Galleria dei Candelabri, della Galleria degli Arazzi e della Galleria delle Carte Geografiche. Infine ammireremo gli ambienti affrescati da due dei massimi geni del Rinascimento, le Stanze di Raffaello e la Cappella Sistina di Michelangelo.

La durata approssimativa della visita è di 3 ore.

L’appuntamento è alle ore 10 a via Tunisi, angolo viale Vaticano, all’inizio della scalinata.

Il costo della visita è di 30 euro e comprende: 

- Biglietto di ingresso saltafila ai Musei Vaticani (17 euro + 4 euro di prenotazione). Accederemo direttamente ai musei senza dover fare la fila che in genere è lunghissima;

- 1.50 euro a persona per il noleggio degli auricolari radio (sono obbligatori per i gruppi con visita guidata);

- Il costo della tessera 2018 di WelcRome che per questa occasione sarà di 7,50 euro anziché 10.

La prenotazione è OBBLIGATORIA per cui scriveteci il vostro NOME, COGNOME, NUMERO DI PARTECIPANTI ED UN VOSTRO CONTATTO ENTRO GIOVEDI’ 8 FEBBRAIO A

romawelcrome@gmail.com

oppure mandateci un sms al

340.4167620


Da Caravaggio a Bernini alle Scuderie' del Quirinale DOMENICA 11 GIUGNO alle ore 17

Buongiorno soci!

Stiamo chiudendo il gruppo per l'imperdibile mostra alle Scuderie del Quirinale 'Da Caravaggio a Bernini' per questa DOMENICA 11 GIUGNO ALLE ORE 17.

 

 La grande retrospettiva propone una straordinaria selezione di capolavori artistici che riflettono gli strettissimi legami politici e culturali intercorsi tra Italia e Spagna nel XVII secolo, periodo in cui il collezionismo spagnolo di arte italiana rilancia la tradizione iniziata nel Cinquecento con Carlo V. Simbolo di questo scambio, sono i due capolavori in mostra, la Salomè con la testa del Battista, dipinta dal Caravaggio nel 1607ca (Madrid, Palacio Real), e la Tunica di Giuseppe di Diego Velazquez, dall'Escorial. Moltissime le altre opere, uscite dal pennello di artisti dal calibro di Jusepe De Ribera, Guercino, Guido Reni, Giovanni Lanfranco nonchè sculture ed opere plastiche di Gianlorenzo Bernini e di Alessandro Algardi, per citare solo i due più conosciuti. 

Il nostro gruppo sarà di massimo 25 persone per cui chi prima si prenota GARANTENDO LA PARTECIPAZIONE verrà inserito immediatamente.

L'appuntamento sarà davanti l'ingresso della mostra alle ore 17 ed entreremo TASSATIVAMENTE alle ore 17.20 (orario fornitoci dal museo)

Costo di partecipazione: 20 euro (comprende l'ingresso di 9,50 euro ciascuno, la prenotazione del gruppo con servizio dei whispers e la nostra quota associativa). I nuovi soci avrenno anche la nostra tessera WelcRome con validità annuale.  

Scriveteci subito ed ENTRO VENERDI 9 giugno con NOME, COGNOME, CONTATTO TELEFONICO E NUMERO PARTECIPANTI al: romawelcrome@gmail.com o mandateci un sms al 329.7348424


ARTEMISIA GENTILESCHI E IL SUO TEMPO' A PALAZZO BRASCHI: 25, 27 APRILE, 6/7 MAGGIO 2107

Restano ancora poche settimane per visitare la bellissima mostra sulla 'pittora' Artemisia Gentileschi! Martedì 25 aprile lasciatevi emozionare insieme a noi dalle opere di una delle protagoniste più affascinanti dell'arte italiana del Seicento. Seguendo le tappe fondamentali della sua vita faremo anche noi un viaggio ideale tra Roma, Firenze, Napoli e Londra. La retrospettiva ha il merito di inquadrare l'opera di Artemisia in rapporto ai suoi riferimenti artistici (tra cui ovviamente il padre Orazio) ma anche di mostrarci quello che contemporaneamente succedeva nell'opera di altri maestri dell'epoca quali Bartolomeo Manfredi, Simon Vouet o Massimo Stanzione, tutti accomunati dalla forte influenza derivata dal genio del Caravaggio. . 

In un mondo, quello dell’arte, a quei tempi prettamente maschile, la pittrice rappresentò un’eccezione di talento e carattere in quanto la sua vita fu segnata da un evento tragico che riuscirà a trasformare nella forza della sua opera.

L'appuntamento è per martedì 25 aprile alle ore 16.45 nel cortile interno di Palazzo Braschi.

L'ingresso alla mostra è di € 11,00 intero; € 9,00 ridotto; € 22,00 speciale Famiglie (2 adulti più figli al di sotto dei 18 anni).

La nostra quota di partecipazione è di 10 euro (con tessera associativa compresa per i nuovi soci). I bambini sono i benvenuti e per loro la visita è gratuita entro i 10 anni di età, mentre per i ragazzi dai 10 ai 18 anni la partecipazione è di 5 euro.

La PRENOTAZIONE è OBBLIGATORIA per cui scriveteci il vostro NOME, COGNOME, NUMERO DI PARTECIPANTI ED UN VOSTRO CONTATTO ENTRO LUNEDI 24 APRILE a: 

romawelcrome@gmail.com

oppure mandateci un sms al:

329. 7348424 


Sabato 12 marzo 2016

Sabato 12 marzo vi aspettiamo sul colle Aventino per raccontare le bellezze di uno dei luoghi più suggestivi della nostra città!

Visiteremo il Giardino degli Aranci, la Basilica di Santa Sabina e chiuderemo la nostra passeggiata in Piazza dei Cavalieri di Malta, dove c'è il famoso buco della serratura, con vista sul Cupolone!

L'appuntamento è alle ore 17 davanti la Basilica di Santa Sabina, fronte Giardino degli Aranci.


Domenica 6 marzo 2016

Domenica 6 marzo faremo un viaggio nella storia dal V secolo d.C al Neoclassico entrando nella prima Basilica ufficiale di Roma, capo e madre di tutte le chiese mondiali. Tra le sue tante meraviglie, ammireremo opere di Giotto e Francesco Borromini. Visiteremo anche il più antico Battistero monumentale, edificato dall'imperatore Costantino su un impianto romano preesistente. Vi aspettiamo in una delle piazze più ricche di storia della nostra città! 

L'appuntamento è davanti la facciata della basilica alle ore 16.


Sabato 27 febbraio

Sabato 27 febbraio faremo una passeggiata per l’incantevole via dei Coronari, nel cuore del centro storico della Roma papalina. Chiamata in passato anche via Recta, (è un rettilineo di 500 metri), accompagnava i pellegrini verso la basilica di S.Pietro. Il nome della via deriva, infatti, dai numerosi venditori di corone di rosario; la via è inoltre piena di edicole e immagini sacre, nonché di palazzi del ‘500 di notevole prestigio e storia. Lungo l’itinerario vedremo anche la monumentale chiesa di S.Salvatore in Lauro che è stata in passato luogo di culto per i marchigiani residenti a Roma. L’appuntamento è alle 16 all’incrocio tra piazza di Tor Sanguigna e l'inizio di via dei Coronari, lato piazza Navona.

Domenica 21 Febbraio

Domenica 21 febbraio visiteremo la chiesa di S.Maria dell'Anima sull'omonima via a pochi passi da Piazza Navona, nota anche per essere la chiesa nazionale tedesca. Notevoli le opere d'arte che vi sono conservate, come la pala della "Sacra Famiglia e Santi", realizzata da Giulio Romano tra il 1521 ed il 1522 e la Deposizione di Francesco Salviati del 1550. Concluderemo la visita al cospetto del Pasquino, la celeberrima statua parlante che da secoli dà voce al malcontento popolare della nostra città.

L'appuntamento alle ore 16 davanti la chiesa di S.Maria dell'Anima.